.

Data di nascita: 
20/04/1911
Luogo di nascita: 
San Venanzo
Data di morte: 
Non conosciuta
Luogo di morte: 
Non conosciuto
Professione: 
Calzolaio
Orientamento politico: 
Sinistra
Mandati: 
da 17/03/1946 a 25/05/1952
Comune: 
San Venanzo
Partito politico: 
Partito comunista italiano
da 26/05/1952 a 27/05/1956
Comune: 
San Venanzo
Partito politico: 
Partito comunista italiano
da 28/05/1956 a 06/11/1960
Comune: 
San Venanzo
Partito politico: 
Partito comunista italiano
da 07/11/1960 a 22/11/1964
Comune: 
San Venanzo
Partito politico: 
Partito comunista italiano
da 23/11/1964 a 07/06/1970
Comune: 
San Venanzo
Partito politico: 
Partito comunista italiano
Biografia: 

A seguito delle elezioni del 17 marzo1946, viene eletto sindaco dal consiglio comunale nella seduta del 6 aprile. Esponente del Pci, è espressione di una maggioranza socialcomunista.
Rieletto in più tornate elettorali (1952, 1956, 1960, 1964), completa l'ultimo mandato rimanendo in carica fino alle elezioni del 7 giugno 1970.
È ricordato per l'acquisto di Villa Faina che, a seguito della morte senza eredi del conte Faina, è diventata sede del Comune. Rotti infatti decise di acquistarla e valorizzarla negli anni Sessanta, dando nuovo respiro al paese.

 

Fonti: 

Ministero dell'Interno, Archivio storico delle elezioni, Microfilm elettorale, Elezioni comunali 1946, San Venanzo.
Umbria. I sindaci. Gli stemmi
, introduzione di Enrico Sciamanna, Petra, Bastia Umbra 2002, p. 486.
Luca Montecchi, Storia del Comune di San Venanzo dall'Unità d'Italia alla Repubblica (1861-1946), Crace, Narni 2011, pp. 218, 220-221.
http://www.iltamtam.it/2007/10/20/quando-acquistammo-villa-faina/?cn-reloaded=1&cn-reloaded=1&cn-reloaded=1

Continua la ricerca

(anche solo iniziale del cognome)