.

Data di nascita: 
12/07/1898
Luogo di nascita: 
Deruta
Data di morte: 
non conosciuta
Luogo di morte: 
Non conosciuto
Orientamento politico: 
indipendente di sinistra
Mandati: 
da 16/05/1948 a 26/05/1952
Comune: 
Deruta
Partito politico: 
indipendente di sinsita
da 17/06/1956 a 04/10/1957
Comune: 
Deruta
Biografia: 

Eletto il 6 ottobre 1946 nella lista del Psi, ma come indipendente, è assessore effettivo della prima amministrazione guidata da Armando Sonno. il 16 maggio 1948 viene chiamato dal consiglio comunale a sostituire il dimissionario sindaco.
Durante la sua sindacatura vengono avviati nel 1949 i lavori per la fognatura del capoluogo e viene approvato un progetto per la costruzione di un edificio con 6 appartamenti per i dipendenti comunali. La nuova amministrazione chiedendo alle autorità competenti interventi per il controllo delle acque capaci di evitare i danni provocati dai ricorrenti straripamenti del Tevere nonché di migliare la capacità produttive dell’agricoltura.
Se le elezioni del 1952 fanno registrare la vittora della lista civica che rielegge sindaco Armando Sonno, quelle del 1956 (alle quali Sonno non si presenta) danno la maggioranza alla lista civica sostenuta dalla Dc e dal Psdi, che nominano nuovamente sindaco Antonio Antognoni, candidatosi come esponente indipendente di quest’ultimo partito. Anche questo sue secondo mandato sarà però breve: dovrà rinunciare all'incarico già nel settembre 1957, a causa delle dimissioni degli assessori della giunta favorevoli a un avvicendamento nella massima carica dell'amministrazione comunale con un esponente della Dc. In questo lasso di tempo vengono adottati portati avanti gli interventi già impostati dalle precedenti amministrazioni: viene affidata la progettazione degli edifici scolastici di Ripabianca e di Fanciullata, viene costruito quello di Castelleone, si completano nuove fognatur e l'acquedotto per le frazioni di San Nicolò, di Sant’Angelo di Celle, Ripabianca e Casalina, viene prorogato il contratto con l’Unes per l’illuminazione pubblica, estesa anche alle frazioni, viene concesso un terreno all’Istituto autonomo case popolari della provincia di Perugia per la costruzione di alloggi, si istituisce la prima classe della scuola media statale, viene approvata la costruzione di un edificio per la scuola di avviamento professionale nonché la realizzazione della strada Castelleonese-Cinque Cerri per il collegamento fra i comuni di Deruta e Bettona.
Il 5 ottobre 1957, con l’astensione del gruppo consiliare del Psdi, viene eletto sindaco Luigi Bonucci, eletto nelle fila della Dc.

Fonti: 

Ministero dell'Interno, Archivio storico delle elezioni, Microfilm elettorale, Elezioni comunali 1946, Deruta.
Archivio di Stato di Perugia, Prefettura di PerugiaGabinetto, b. 113, fasc. 1429.
Umbria. I sindaci. Gli stemmi, introduzione di Enrico Sciamanna, Petra, Bastia Umbra 2002, p. 112.
Stefania Zucchini e Augusto Ciuffetti, Deruta e il suo territorio. La storia, i documenti, vol. 2, Deputazione di storia patria per l'Umbria, Perugia 2011, pp. 134, 158, 160, 218, 257.

Continua la ricerca

(anche solo iniziale del cognome)